Linee Guida per la Prevenzione del Corona Virus

Linee Guida per la Prevenzione del Corona Virus

Alimentazione sana e attività fisica: una barriera naturale

Le linee guida qui riportate raccomandano una serie di procedure a cui attenersi, oltre ad integrare le metodologie per l’igienizzazione, per prevenire la trasmissione del virus. Per aiutare il nostro sistema immunitario a proteggerci da aggressioni esterne è sempre importante seguire un’alimentazione sana e fare attività fisica inoltre:
  • E’ consigliabile l’assunzione giornaliera di VITAMINA C al dosaggio di 1-2 grammi al giorno, diviso in due somministrazioni ai pasti (non proveniente da complessi multivitaminici i quali possono contenerla in dosi minimali)
  • E’ consigliabile l’assunzione giornaliera di VITAMINA D al dosaggio di 50 mcg. Inoltre visto le condizioni metereologiche che appaiono in continuo miglioramento, l’esposizioni di 30 minuti al giorno ai raggi solari di parti del corpo quali braccia, gambe garantiscono l’apporto giornaliero sufficiente di tale vitamina.
Procedure integrate per la sicurezza
  • E’ raccomandabile oltre alle misure di contenimento già emanate il lavaggio delle mani, di estendere il lavaggio anche al viso
  • E’ raccomandabile non utilizzare farmaci antinfiammatori a base di IBUPROFENE. Lo studio effettuato da Lancet, dimostra che l’ibuprofene aumenta l’espressione del recettore da cui il virus penetra nelle cellule. Quindi si raccomanda preferire il PARACETAMOLO ( tachipirina) quale antinfiammatorio, escludendo al momento tutti gli altri prodotti a base di antinfiammatori non steroidei.
Ovviamente coloro che stanno seguendo piani farmaceutici a lunga durata, prescritti da specialisti o dal medico curante, non devono interrompere le terapie ma rivolgersi a detti medici per eventuali consigli.
L’importanza dello Zinco nel nostro regime nutrizionale
Le principali funzioni dello zinco riguardano il corretto funzionamento del sistema immunitario (stimolando il corretto funzionamento del timo), soprattutto contro i virus influenzali e le infezioni batteriche. Ecco perché lo zinco è utile per curare sintomi da raffreddamento e affezioni alle vie respiratorie.
 
Tra i cibi di origine animale, le fonti di zinco più preziose sono la carne di manzo, in particolare il fegato, la lonza di maiale, le uova, il latte e i prodotti caseari. Ne sono ricchi anche il pesce e i frutti di mare. Tra i cibi di origine vegetale che ne contengono un maggior quantitativo si possono citare invece i cereali.

Linee Guida per il Contenimento da Infezione COVID-19 – Disposizione nr.1

1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania” -Infermeria Presidiaria-
Potrebbe interessarti anche:
Immagine anatomica delle vertebre cervicali dell'essere umano.

Collo Bloccato o Dolori alla Cervicale?

Immagine raffigurante una spina dorsale

Trattamento Ernia del Disco

Il Dr. Paul Neuray mentre legge una lastra.

In cosa consiste la Prima Visita?